In questo articolo puoi leggere, guardare e ascoltare la sequenza dedicata al movimento Acqua che ho preparato per il video corso online I giovedì dei cinque movimenti

In ogni articolo di questa serie avrai disposizione un video introduttivo sul movimento, e un video e un podcast della sequenza.
Ti consiglio di iniziare guardando il video e leggendo il testo, per essere sicura di eseguire correttamente gli esercizi; dalla seconda volta in poi potrai utilizzare il podcast.

Vuoi aiutarmi a rendere disponibili altri contenuti come questi?

Per creare questi materiali ci vuole tempo, fatica e studio. Io li condivido volentieri gratuitamente ma se vuoi farmi una donazione ti sarò molto grata e mi servirà per continuare a offrire queste e altre lezioni online in modo gratuito.

Dona solo se puoi, e prima di donare partecipa almeno a una lezione!

Icona di Freepik di www.flaticon.com

Il movimento Acqua

L’energia Acqua per il taoismo e la medicina cinese è il riposo, l’equilibrio, l’essenza vitale.

Acqua nella rappresentazione dei 5 movimenti rappresenta una fase di calma dopo l’energia concentrata del periodo Metallo e prima dell’esplosione energetica del Legno.

Nel ciclo annuale delle stagioni al movimento Acqua corrisponde l’inverno: il momento in cui la neve copre il mondo permettendo alla terra di riposarsi. Durante l’inverno, sotto la neve, tutto sembra fermo e in quiete ma in realtà si sta preparando alla primavera.

Energia Acqua

Secondo il taoismo Acqua ospita l’energia di base, l’essenza vitale dell’essere umano ed è in movimento come un’onda nel mare calmo: sembra statica e ferma, ma in realtà sta recuperando le energie per spiccare il balzo verso il cambiamento e il nuovo ciclo.
È associata alla profondità degli abissi, dove tutto sembra fermo ma in realtà è ricco di vita.

La fase della vita associata è la morte, che per la filosofia orientale è fortemente legata al momento del concepimento: la fine di un ciclo e lo spunto dell’inizio di un altro.

L’energia Acqua è presente nel rilassamento fisico e mentale che aiuta nella ricerca dell’energia che ti serve per procedere.

L’elemento Acqua è la volontà che porta cambiamento, la capacità di adattamento (l’acqua prende la forma del contenitore che la ospita: è adattabile), la capacità di prendere l’iniziativa (di cambiare), la perseveranza e la costanza (l’acqua scava il letto dei torrenti, erode le montagne, si costruisce con pazienza e costanza il percorso in cui poter procedere).

L’emozione associata all’Acqua è la paura.
La paura che davanti a un pericolo concreto convoglia tutte le energie verso la fuga oppure al giusto timore verso qualcosa che non conosci.
La paura quando diventa terrore può bloccarti: questa è una manifestazione di Acqua in squilibrio.

I meridiani Acqua

I meridiani associati alla loggia Acqua sono Rene e Vescica Urinaria, entrambi per la medicina tradizionale cinese regolano il metabolismo delle acque e sono associati alle funzioni di Impeto, Vitalità e Purificazione.

Rene è considerato il depositario della vitalità e il deputato a liberare il corpo dalle impurità
Vescica Urinaria supporta la funzione di Rene sostenendo anche il Sistema Nervoso Autonomo.

Grazie alla capacità di reagire e rispondere allo stress (vitalità), eliminando gli ostacoli (purificazione), troviamo la spinta per andare oltre e rinnovarci (impeto).

Come eseguire la sequenza

Approfitta di questi esercizi di Acqua per prendere consapevolezza di cosa vuol dire per te rilassarti, cercare la motivazione profonda, affrontare la paura per poterla superare e entrare in un nuovo ciclo.

Come sempre goditi gli esercizi, concentrati sulle sensazioni che ti restituisce il tuo corpo mentre li fai, cosa ti dice mentre si muove.
Chiediti cosa ti piace di ogni movimento e assapora quelle sensazioni prima di lasciarlo andare e passare al successivo.

Qui sotto trovi il video, il podcast e la spiegazione di ogni esercizio. Buona pratica!

Ecco il podcast della sequenza: per scaricarlo premi col tasto destro del mouse sull’immagine e clicca “salva con nome” oppure fai la stessa cosa qui: Self shiatsu movimento Acqua

Gli esercizi della sequenza Acqua

Senti la serenità di ascoltare il tuo corpo, presta attenzione alla sua forza anche in questi momenti di silenzio e staticità

Ascolto

Inizia la sequenza con un momento di ascolto del corpo.

Siediti comoda portando l’attenzione al significato dell’energia Acqua e a ciò che risuona di lei nel tuo corpo

Testa e busto

  • Chiudi gli occhi, raddrizza la schiena e fai delle circonduzioni della testa, molto lentamente

Quando senti di aver scaldato un po’ il collo, raddrizza la testa, solleva le braccia verso l’alto e intreccia le mani dietro la testa

  • Appoggia la testa sulle mani distendendo il torace
  • In espirazione piega la testa verso il basso, tenendo le mani sopra la testa

Ruota la testa da un lato e poi dall’altro, con delicatezza, assaporando le sensazioni che senti. Scegli il lato più piacevole e fermati lì, con le mani sulla testa e lo sguardo verso il basso e di lato.

Ascolta le sensazioni che senti, non avere fretta, e quando ti senti soddisfatta sciogli la posizione e riportati centrale.

Ripeti tutta la sequenza dall’altro lato, partendo dalle braccia sollevate verso l’alto.

Questo esercizio lavora sul percorso di Rene nel torace, Vescica Urinaria su schiena e collo

Apertura del torace

  • Da seduta, incrocia le braccia dietro la schiena
    • porta il busto verso l’alto, cercando di mantenere ferma la zona lombare, per non sforzarla
    • se per te è piacevole porta le braccia verso l’alto, tenendole sempre agganciate dietro
    • ruota dolcemente da un lato e dall’altro, scegliendo il lato più piacevole per fermarti e ascoltare le sensazioni.
      Immagina di portare l’energia Acqua lì dove il tuo corpo te lo chiede.

Quando sei soddisfatta, scogli la posizione, fai un respiro mentre sei frontale e poi ripeti l’esercizio dall’altro lato

Questo esercizio stimola l’apertura del meridiano di Rene nel torace e nel collo, di Vescica Urinaria e Rene sulle braccia

Nella fase di ascolto senti il riverbero di questo esercizio nel tuo corpo, e la tua energia Acqua

Braccia e mani

  • Seduta sui talloni o a gambe incrociate
  • Inspira ed espirando unisci le mani in una posizione di preghiera, staccando però i palmi
  • Ruota le mani in modo da avere la punta delle dita rivolte verso di te, solleva la braccia all’altezza delle spalle

Resta in questa posizione di tensione finché ti è piacevole, sentendo le sensazioni che ti rimanda il tuo corpo e immaginando di poter portare lì la tua energia Acqua

  • Sciogli la posizione, se ne senti il bisogno rilassa le braccia per qualche istante e poi ripeti l’esercizio un’altra volta

Concludi questo esercizio con un momento di ascolto del riverbero dell’energia Acqua nel tuo corpo

Stretching dei meridiani Acqua

Da seduta, gambe piegate davanti a te. Afferra le piante dei piedi con le mani

  • Tieni la schiena dritta e inizia lentamente a stendere le gambe
  • Quando non riesci più a tenere i piedi con le mani lascia la presa, mantieni la schiena dritta e stendi completamente le gambe, con i piedi a martello
  • Stai in questa posizione, in ascolto e rendendola più confortevole possibile

Sciogli la posizione, fai qualche respiro e ripetila, con qualche variazione:

  • Tieni la schiena dritta e inizia lentamente a stendere le gambe
  • Quando non riesci più a tenere i piedi con le mani lascia la presa e continua a stendere le gambe, ma questa volta piega la schiena e abbandonati con le braccia, il collo e la testa verso le gambe, senza forzare
  • Stai in questa posizione, in ascolto e rendendola più confortevole possibile

Chiusura e rilassamento

Siediti o stenditi a terra supina, porta le ginocchia al petto e afferrale con le braccia
Respira in modo naturale e torna con la mente agli esercizi che hai fatto e alle sensazioni che hai sentito.
Rifletti sul movimento Acqua e sui suoi significati, mentre il tuo corpo si rilassa sul materassino

Porta la pianta dei piedi a terra mantenendo le ginocchia piegate, e continua a rilassarti in questa posizione, con le braccia abbandonate lungo i fianchi.

Sii grata verso te stessa, che ti sei concessa questo tempo per osservare la tua energia Acqua e lasciare che avesse il suo effetto su di te. Fatti un sorriso e ringraziati.
Quando vuoi apri gli occhi.

Grazie per essere stata con me

Vuoi aiutarmi a rendere disponibili altri contenuti come questi?

Per creare questi materiali ci vuole tempo, fatica e studio. Io li condivido volentieri gratuitamente ma se vuoi farmi una donazione ti sarò molto grata e mi servirà per continuare a offrire queste e altre lezioni online in modo gratuito.

Dona solo se puoi, e prima di donare partecipa almeno a una lezione!

Icona di Freepik di www.flaticon.com